Che vuoi fare da grande?

15 giugno 2008

                     
    Monet – Donna con parasole – 1886 – musèe D’Orsay, Paris
 
"Che vuoi fare da grande?"…chi non si è mai sentito rivolgere questa domanda? Io miliardi di volte…e tutt’oggi non so proprio rispondere!Forse perchè ,fin da piccolina ,non ho mai avuto un solo mestiere in mente…c’erano tante cose che mi attiravano! La Chiara bambina avrebbe risposto…la ballerina, la cantante, la stilista,la fotografa, la pittrice! E quella adulta, che poi tanto grande non è, risponderebbe… la pasticcera, la fioraia…o quello che capita visti i tempi!Sono schizofrenica? Noooo…direi versatile! Ho sempre avuto tante curiosità e anche qualche talento…il disegno è stato uno dei miei primi amori! Dai 6 ai 13 anni disegnavo ogni estate,con certosina pazienza, delle vere e proprie collezioni di vestiti…consumavo gli acquerelli in un batter d’occhio! I pennelli mi affascinavano ma, al mio primo tentativo, diedi vita ad una natura morta che era stata assassinata! Quella mela…quella mela…era una chiazza rossa,piatta,senza luce nè profodità…un fallimento! Poi vidi in un negozio specializzato dei fascicoli con tutte le tecniche pittoriche…"Che te ne fai?" – disse mia madre – " sono in inglese!" ! Ma io con caparbietà mi imposi (crescendo mi sono decisamente guastata!)…e tradussi, a nove anni, ogni riga di quel libro…e ne copiai ogni singolo disegno! Da grande ho poi ritrovato quei colori ,quelle sfumature ,che da piccolina cercavo di riprodurre ,nelle tele dei pittori che hanno popolato il panorama artistico dell’ottocento .
Essendo stata sempre portata a fare quello che era giusto fare e non quello che ero incline a fare, tutt’ora mi rimane il cruccio di conoscere troppo poco l’arte e di averla praticata ancor meno…i colori che ho dentro sono ancora vivi però…e scalpitano…
Chiara

Una Risposta to “Che vuoi fare da grande?”

  1. Monica said

    Sai che potrei scrivere un libro su questo tuo intervento: io li conosco i tuoi talenti…tutti. E li ho visti mettere da parte…tutti, uno ad uno, mano a mano. Non mi profonderò in parole perchè tanto già sai, ne abbiamo parlato troppe volte. Libera i colori che hai dentro ciccia. Tira fuori la tavolozza, armati di pennello e colora il mondo. E\’ ora! Ti voglio tantissimo bene.
    AmmirataMente Momi

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: