Torta con farina di castagne,gocce di cioccolato fuso e pinoli

11 novembre 2008

         
         
 
Oggi è San Martino e per tradizione si mangiano le castagne. Io le castagne le ho messe in un dolce…ovviamente!
 
TORTA DI FARINA DI CASTAGNE ,CON GOCCE DI CIOCCOLATO FUSO E PINOLI.
 
150 gr di farina di castagne, 150 gr di farina 00, 80 gr d cioccolato fondente, 80 gr di zucchero, 350 ml di latte, un cucchiaio di cacao amaro, una bustina di lievito, un po’ di rhum.
 
Farcitura: 50 gr cioccolato fondente, pinoli zucchero a velo,latte q.b.
 
Amalgamare le due farine,il cucchiaio di cacao e lo zucchero con il cioccolato fuso; poi aggiungere piano piano il latte e mescolare bene.
Quando il composto sarà liscio aggiungere un po’ di rhum e il lievito: amalgamare bene.
Imburrare e infarinare uno stampo da 24 cm. di diametro,versarvi l’impasto,cospargerne la superficie con i pinoli e cuocere nella parte bassa del forno preriscaldato a 160° per 20 minuti.Trascorsi i primi 20 minuti alzare la temperatura a 200° e cuocere per altri 20 minuti.Sarà cotto quando immergendovi uno stuzzicadenti ne uscirà asciutto.
Scogliere il cioccolato per la farcitura; metterlo in una siringa da pasticceria con il beccuccio lungo e liscio; formare sulla superficie del dolce,una volta cotto, dei fori profondi con uno stuzzicadente lungo( di quelli per gli spiedini ); inserirvi il beccuccio della siringa e riempire il forellino con un po’ di cioccolato.Ripetere l’operazione per ogni buchino.Cospargere con un po’ di zucchero a velo.
E’ un dolce moooooolto calorico…ma anche mooooolto goloso!

         

3 Risposte to “Torta con farina di castagne,gocce di cioccolato fuso e pinoli”

  1. Monica said

    Oh Gì però…uff. In questi momenti mi accorgo che la vicinanza delle nostre anime è straordiaria ma…non basta. Almeno al mio stomaco ihihihihihihihihi

  2. Anto said

    chiara… io adorerei e divorerei molto più voracemente le tue bellissime torte!!!!… altro che la zuppa del casale!!!…. non ci riesco io le mineste non le reggo. adoro a verdura o fresca, o scottata al vapore o bollita un pò, condita all\’insalata, ma le zuppe non le reggo… non lo so, è più forte di me… kiss.

  3. Matteo said

    Io le castagne le preferisco abbrustolite sul fuoco vivo del legno che brucia. Amo scottarmi le mani nello sfregarle quando sono ancora calde e bruciate per gustarmele poi bagnate da un corposo vino rosso. Scaldano il cuore, fortificano l\’animo. La tua torta, comunque, credo che coccoli e vizi, riappacifichi e distenda… e quanto c\’è bisogno di quiete! Io, oggi, primo tentativo di marmellata di cipolle… ho un po\’ improvvisato la quantità di zucchero che, oltre il forno, sono privo pure di bilancia (colpa mia, questa). Ti farò sapere. A presto e buon tempo!

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: